Popolare In Questa Stagione Uomo Euforia Nike Scarpa Da Nero/Bianco/Nero UFH6G24PB65V Training - Uomo DHJNQSZ134

Popolare In Questa Stagione Uomo Euforia Nike Scarpa Da Nero/Bianco/Nero UFH6G24PB65V Training - Uomo DHJNQSZ134

€191  €87 55% di sconto
  • 1000 disponibilità in magazzino





FLESSIBILITÀ E LEGGEREZZA. CONTROLLO TOTALE. La scarpa da training Nike Free Trainer 3.0 V3 - Uomo è caratterizzata da scanalature esagonali flessibili e intersuola in Phylite a basso profilo per offrirti un'andatura naturale e flessibile e un'eccellente ammortizzazione leggera. Tecnologia Flywire e strati esterni in pelle senza cuciture offrono supporto, stabilità e una resistenza prolungata. Vantaggi Tomaia in mesh e pelle sintetica per traspirabilità e leggerezzaTecnologia Flywire nell'avampiede per avvolgere l'arco plantare e garantire una calzabilità ultralight e stabileStrati esterni in pelle senza cuciture nell'avampiede e sulla punta per resistenza e una finitura pulitaIntersuola/suola in Phylite per una resistenza e una elasticità ottimali e un peso complessivo ridottoScanalature esagonali flessibili per sei diversi punti di flessione per una libertà di movimento imbattibileSuola con struttura Waffle per assorbire gli impatti e aumentare la reattivitàDettagli prodotto Linguetta con struttura minimale e rivestita con un sottile strato di schiuma per un comfort leggero contro i lacciRinforzi anti abrasione in gomma al carbonio sulla suola per una maggiore resistenza nelle zone più soggette a usuraTallone anatomico arrotondato per adattarsi al pavimento e favorire movimenti naturaliPeso: 226,7 grammi (misura da uomo 44)Origini della Nike Free Dopo aver scoperto che gli atleti di Stanford si allenavano a piedi nudi sul campo da golf della loro università, tre dei dipendenti Nike più creativi e innovativi hanno iniziato a sviluppare una scarpa che offrisse quasi la stessa sensazione leggera e naturale della corsa senza scarpe. Nel 2002, hanno esaminato un gruppo di uomini e donne utilizzando solette legate ai piedi per misurare i valori di pressione, e ricorrendo a fotocamere ad alta velocità per scattare immagini dei piedi in movimento. Il team ha trascorso otto anni a studiare la biomeccanica della corsa a piedi nudi. I risultati hanno consentito di raggiungere una profonda comprensione dell'angolo di impatto naturale del piede, della pressione e della posizione delle dita, consentendo ai designer Nike di creare una scarpa da running flessibile e non convenzionale sia dentro che fuori.